IRPINIA in ARTE 2011

"percorsi d'arte nella terra IRPINA"

"CONCORSO DI PITTURA"



Iscrizioni entro il 10 agosto 2011
Mostra dal 20 al 28 agosto 2011

Galleria fotografica
Colori d'autunno

Galleria fotografica
Comune di Sant'Adrea di Conza

Come raggiungere il
Comune di Sant'Andrea di Conza

Informazioni sul
Comune di Sant'Andrea di Conza

Collegamento a BLOG
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA


Referente per
il Concorso di pittura
Lidia Altera tel. 320.34 97 039
La Commissione Cultura del Comune di Sant’Andrea di Conza, in collaborazione con Irpinia Turismo, organizza la 1° edizione del concorso di Arte Contemporanea “Irpinia in Arte – percorsi d’arte nella terra Irpina“ 2011. Il concorso è aperto a tutti gli artisti, italiani e stranieri, ed ha lo scopo di promuovere, divulgare e mettere in luce la cultura dell'arte nel nostro territorio. Artisti emergenti e/o affermati potranno proporre con le opere le loro intuizioni e visioni artistiche.
Per questa prima edizione, volendo abbinare l’arte ad una delle produzioni di eccellenza della nostra terra, l’abbinamento è stato tra “Bacco e la Pittura”. Un’ulteriore occasione di conoscenza e promozione delle risorse territoriali
Quella tra arte e vino, infatti è una storia infinita poiché sono uniti da un legame con la vita stretto e indissolubile. Il vino, è la storia che lo dice, è uno dei piaceri che assaporiamo dai tempi antichi e come l'arte in tutte le sue forme mette a nudo la vita e ne illustra le pieghe nascoste portandone alla luce spesso l'essenza, anche il vino fa emergere, talvolta, i nostri aspetti più segreti, labirinti in cui è possibile perdersi.
Non c'è da stupirsi se pittura e vino nella loro storia hanno avuto numerosi incontri, perché il vino non è esclusivamente materia e colore, ma luminosità e metamorfosi: caraffa, bicchiere, fiotto, effervescenza ma anche grappolo, paesaggio, gioco.
Le grandi civiltà pittoriche sono da sempre legate al vino: il vignaiolo come il pittore ha una sua tavolozza, ha i suoi pennelli. Mescola, dosa e trasforma, gioca con le leggi naturali che presiedono alla fermentazione, all'evoluzione del vino. L'arte e il vino racchiudono entrambi una natura materiale e un potere spirituale: la magia. Raccontare la storia di questo incontro proficuo è un esercizio senza fine, perchè parte dall'antichità attraversa i secoli senza mai interrompersi.

Sant’Andrea di Conza, giugno 2011